Apple pies

Che dolcezza infantile
nella mattinata tranquilla!
C’è il sole tra le foglie gialle
e i ragni tendono fra i rami
le loro strade di seta.
F. G. LORCA – Mattino d’autunno

Quest’anno l’autunno si è fatto attendere, oltre un mese. Adesso che è arrivato, però, con mele, zucche, funghi, castagne e qualche raffreddore, bisognerà onorarlo per bene. Ecco un’idea che mi frullava in testa da qualche tempo, dei pasticciotti di frolla con dentro un cuore morbido e speziato alle mele. Poco dolce la frolla esterna, senza zucchero (i più golosi ne possono aggiungere un cucchiaio); delizioso il ripieno, per niente stucchevole con tutta la dolcezza naturale della mela e un pizzico di noce moscata. Si mandano giù in due morsi, che già in mano ti ritrovi il secondo e poi il terzo. Li ho trovati ottimi davanti un fumante infuso alle erbe, tipico della domenica sera: perché se è vero che è arrivato l’autunno, allora inizia la maratona estenuante dei pranzi domenicali, mille portate per un solo giorno: allenamento intensivo per arrivare preparati al Natale. 

Per 12 mini apple pies:


Farina 00: 80 g
Farina integrale: 50 g
Burro: 55 g
Strutto*: 25 g
Acqua fredda: 2-3 cucchiai
Sale: un pizzico

* Non storcete il naso per l’utilizzo dello strutto, si può sostituire con il burro, ma l’impasto ne perderà in friabilità e morbidezza.

Per il ripieno

Mele*: 2 
Succo di un limone
Zucchero di canna: 2 cucchiai generosi
Rum: un cucchiaio
Farina: un cucchiaio raso
Burro: una noce
Cannella, noce moscata, sale: un pizzico

* Io ho utilizzato la varietà Gala, che è quella che preferisco, ma vi consiglio le mele renette per la loro naturale dolcezza.

Per la finitura

Un uovo intero
Zucchero di canna
In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi e miscelate, aggiungete burro morbido e strutto e impastate a mano velocemente, incorporando poco alla volta acqua fredda. Regolatevi fino a che l’impasto sia compatto e omogeneo. Fate riposare almeno 30 minuti in frigorifero.
Nel frattempo, sbucciate le mele e fatele a cubetti non troppo grandi. Mettetele in una ciotola spruzzandole con il limone per non farle annerire. Aggiungete il rum e le spezie. In un tegame fate sciogliere il burro, versatevi le mele e solo alla fine lo zucchero di canna. Fate cuocere per 15 minuti, girando continuamente. Una volta pronto, con il minipimer frullatene metà e lasciate raffreddare l’intero composto.
Prelevate la frolla da frigorifero, stendetene una sfoglia da mezzo centimetro e coppate dei dischetti da 5 cm di diametro; ponete al centro un po’ di farcia e richiudete con un altro dischetto appiattendo i bordi. Con un taglierino fate un’incisione sulla superficie del pasticciotto per fare uscire l’aria. Spennellate ogni dolcetto con l’uovo sbattuto e spargete dello zucchero di canna. Infornate a 180°C per 15 minuti. Una volta cotti, fate raffreddare. Si conservano per qualche giorno in una scatola di latta, se resistete.

Con questa ricetta partecipo a due contest autunnali:

Frolla integrale all’olio

Ingredienti:

Farina di grano integrale: 160 g
Farina 00: 90 g
Zucchero di canna: 125 g
Olio evo: 30 g
Olio di semi di arachidi: 35 g
Acqua: 60 g
Baking: 7 g
Sciogliere lo zucchero nell’acqua, aggiungere il baking, gli oli e infine la farina. Fare riposare in frigorifero per 30 minuti, poi impastare velocemente a mano o in planetaria con un cucchiaino di acqua se necessario. Stendere la frolla allo spessore di mezzo centimetro e coppare le forme preferite. Cuocere in forno già caldo a 160°C per 15 minuti. Fare raffreddare e farcire con confettura di lamponi.